Processo Tributario: l'onere della prova della notifica

Pubblicato il 10.10.2012

La Cassazione (10689/2012) ha ribadito un principio che dovrebbe essere ovvio:

Nel caso di notifica a mezzo del servizio postale, l'Ufficio o l'Esattore deve assolvere all'onere di provare in giudizio la regolarità della notifica.

Tale onere viene assolto attraverso il deposito della cartolina di ricevimento, che deve contenere la relazione dell'addetto postale circa le attività di ricerca del destinatario e del suo esito (destinatario sconosciuto, trasferito, indirizzo insufficiente...).

Nel caso di assenza deve pure provare di aver spedito l'avviso.

Nel caso in cui l'Ufficio o l'Esattore non dovessero depositare in giudizio tale prova, irrimediabilmente la notifica sarà da considerare nulla, con tutte le eventuali conseguenze circa il decorso dei termini di prescrizione.

In allegato la sentenza in formato pdf.

Avv. Luca Manconi