Decade il Consiglio Dell'Ordine degli Avvocati di Cagliari

Pubblicato il 18.09.2017

Depositata oggi la pronunzia delle Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione

 I Giudici della Corte di Cassazione, con sentenza depositata in data odierna, hanno annullato le elezioni del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Cagliari che si erano svolte nel febbraio del 2015 e che avevano sancito la vittoria della lista denominata "Rinnovamento Forense" nei confronti della lista espressione della precedente maggioranza consiliare. Il Consiglio dell'Ordine va, pertanto, inesorabilmente verso il commissariamento.

Nella mia qualità di presidente della Associazione dei Giovani Avvocati del Foro di Cagliari, che ha fatto parte della lista denominata "Rinnovamento Forense", prendo atto, con estrema serenità, della decisione che ha annullato il procedimento elettorale, pur rilevando che le elezioni si erano svolte nel pieno rispetto delle regole al tempo vigenti. Non posso, però, esimermi dall’esprimere forte preoccupazione per gli effetti che questa decisione avrà sul regolare funzionamento dei servizi che quotidianamente l'Ordine svolge in favore degli iscritti e dei cittadini. Auspico che, per l’avvenire, possano essere evitate lotte fratricide in seno all’Avvocatura, perché, a prescindersi dall’epilogo, favorevole all’una o all’altra parte, vedranno sempre un solo sconfitto: l’Avvocatura.

Ringrazio infine tutti coloro i quali hanno deciso di sostenere i Giovani Avvocati del Foro di Cagliari e la Coalizione "Rinnovamento Forense". Avere avuto l’occasione di rappresentare i Colleghi del Nostro Foro è stato per me un grande onore.

La maggioranza di governo consiliare ha lavorato alacremente per 32 mesi, senza soluzione di continuità. Piaccia o non piaccia ai nostri detrattori, sono stati raggiunti obiettivi senza precedenti. Con riferimento alla formazione, rilevo l’organizzazione di ben 142 eventi formativi, con una media di circa 25 eventi formativi a semestre. Tutte le commissioni istituite hanno rappresentato per i Colleghi un importante punto di riferimento per le singole aree di competenza consiliari: approvazione parcelle, affari disciplinari e deontologia, formazione, tirocinio formativo, previdenza forense, logistica e p.c.t., rapporti con le associazioni forensi, difese d’ufficio, patrocinio non abbienti. Abbiamo avuto cura di tenere le porte del Consiglio dell’Ordine sempre "aperte" ai Colleghi, tutti i giorni della settimana, dalla mattina al pomeriggio e stimolato il loro interesse verso i temi della politica forense.

Noi singoli consiglieri oggi siamo decaduti, ma il nostro operato, da sempre improntato alla "politica del fare" resterà una "pietra miliare" nel contesto del governo del Foro di Cagliari. L’auspicio è che il prossimo Consiglio dell’Ordine, a prescindersi dalle persone dei singoli consiglieri, possa portare avanti questa politica con il medesimo impegno ed entusiasmo.

Ancora grazie a tutti per il sostegno, la fiducia e per averci conferito l’onore di rappresentarVi !!!

Andrea Loi